Aspiracenere per cenere calda: sono davvero funzionanti?

L’aspiracenere è uno di quegli strumenti che di solito è conosciuto principalmente da tutti coloro che possiedono una caminetto, una stufa a pellet, o comunque un qualsiasi impianto di riscaldamento che funziona su base di combustione. Il processo di combustione infatti prevede che un certo tipo di materiale, come per esempio il legno, il pellet o altri  simili, venga inserito all’interno di questi impianti di riscaldamento e venga poi bruciato; proprio questo processo va a produrre poi il calore che serve per permettere all’impianto di riscaldamento di svolgere il suo compito, quello per l’appunto di riscaldare la casa o l’ambiente in cui viene utilizzato. Questi impianti che prevedono però un processo di combustione sono anche caratterizzati dalla produzione di un materiale di scarto, la cenere. La cenere che viene prodotta dal processo di combustione può infatti andare a intasare tutto l’impianto, ovviamente però se non viene eliminata a livello regolare. Ecco perchè sono nati gli aspiracenere; questi strumenti infatti sono pensati proprio per andare ad aspirare, quindi ad eliminare nel modo migliore possibile, tutta la cenere che si forma al’interno di questi impianti. Con un aspiracenere potrete occuparsi della pulizia degli impianti di riscaldamento nel modo migliore possibile e anche nel modo più efficiente. Questo perchè gli aspiracenere sono realizzati in modo tale da rendere questo processo non solo rapido e comodo da effettuare, ma anche efficace. Che dire però della cenere calda? E’ possibile andare ad aspirarla con un classico aspiracenere quando non si è ancora raffreddata del tutto? Per cenere calda  intendiamo un materiale che non ha ancora perso il calore accumulato durante la combustione. Per cui potrebbe essere ancora caldo o addirittura bollente. In commercio è attualmente possibile trovare vari modelli di aspiracenere che presentano una funzione aggiuntiva, proprio quella che permette di andare ad aspirare anche della cenere calda. Comunque la temperatura massima supportata da questi strumenti si aggira tra i 40\50 gradi, quindi è ovvio che non potrete usarli per aspirare delle ceneri roventi, in quanto rischiereste di rovinare l’aspiracenere.